Dieta: deve essere ricca di fibre, povera di grassi saturi e specialmente di grassi animali e includere porzioni abbondanti di frutta e di verdura, ricche di fibre spazzine.

Dovrebbe inoltre ridurre al minimo o escludere alcool e fumo.


Le diete migliori sono in questa ottica le diete vegetariane.

stopFumo

CSS Valido!Valid XHTML 1.0 Transitional

Uno studio tra gli over 65 durato dieci anni

anticolesterolo

Uno studio tra gli over 65 durato dieci anni è emerso che un elevato apporto di flavonoidi sarebbe associato a un migliore livello cognitivo allo inizio dello studio e a una minore perdita di lucidità nel corso dei 10 anni di durata dello studio.


In particolare, coloro che al momento del reclutamento dello studio appartenevano alla più alta categoria di consumo (dai 13,6 ai 36,9 mg di flavonoidi al giorno) presentavano migliori performance cognitive e al momento del follow up avevano «perso» solamente 1,2 punti sulla Mmse.

I partecipanti che presentavano il minor apporto di flavonoidi, invece, partivano da livelli cognitivi più bassi e nel corso dello studio perdevano 2,1 punti al Mmse, riportando, quindi, un maggior deterioramento delle capacità intellettuali.

 

Corretta alimentazione.

fumettiMarisaPoliani

Molte malattie  si curano cambiando alimentazione !

Quando avete un malanno correte dal medico, il quale vi prescrive analisi, poi vi mette a dieta.

Seguono una serie di restrizioni che vi rendono infelici. Appena state meglio tornate a mangiare come prima o peggio : "Ma si, tanto..!"

Ma, imparare a mangiare bene, deve essere una abitudine ditutti i giorni.

Il nostro corpo è come un orologio deve essere mantenuto molto bene e funzionerà a lungo senza dover ricorrere poi ai “tecnici” per le riparazioni, o peggio...alla sostituzione di “parti di ricambio”  !!.


Questo , lontano dal risolvere il problema, vi costringerà a prendere per tutta la vita farmaci "antirigetto". Perchè il vostro corpo non accetta organi  di estranei.
Da qui lo scopo di imparare una corretta e appropriata nutrizione.